Questo sito utilizza cookie di terze parti per cui è necessario il tuo preventivo consenso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui: Dettagli

Accetto cookies
Google My Business, Come utilizzarlo nei risultati local

Google My Business: il segreto del successo local

Blog » Google My Business: il segreto del successo local

Google My Business è lo strumento offerto da Google per permettere a tutte le imprese di creare una vetrina online. Si tratta di una scheda in cui è possibile inserire prodotti, foto e video aziendali, indicare gli orari di lavoro, rispondere alle recensioni degli utenti. Rappresenta inoltre un mezzo importantissimo per affermare il proprio successo online a livello locale. Ma cosa bisogna fare per gestirla? E quali sono i segreti per superare la concorrenza a livello locale?

Rivendicare la proprietà

La prima cosa da fare per gestire una scheda Google My Business è rivendicarne la proprietà. Per farlo, è sufficiente eseguire il login sulla pagina Google My Business e ricercare il nome dell'attività. Se la scheda esiste già, è possibile che sia stata creata da un altro utente. In questo caso, potete inviargli una richiesta tramite un apposito link per chiedere un cambio di gestione. Ricordate di richiedere la gestione come proprietari, in modo da averne il pieno controllo. L'attuale proprietario avrà 3 giorni di tempo per rispondervi. In assenza di risposte, aprendo di nuovo la pagina di richiesta, potrete cliccare sul bottone per completare il processo. Vi verrà richiesto di confermare la vostra affiliazione con l'attività tramite l'invio di un SMS, di una email o di una lettera postale con un codice numerico. Nel caso in cui la scheda non esista, potete crearla inserendo nome, indirizzo e dati di contatto. Da quel momento sarete i proprietari e potrete gestirne tutti gli aspetti.

Aggiungere i dati di contatto

Una delle prime cose da fare dopo aver ottenuto la proprietà della scheda è aggiungere le informazioni di contatto. Nella sezione "Informazioni" potrete inserire i vostri orari di apertura, l'indirizzo della sede, il numero di telefono, il sito web, la email e le aree coperte dal servizio. In questa sezione potrete inserire anche i servizi offerti. La scelta di servizi pertinenti alla vostra attività è fondamentale, in quanto vi consentirà di posizionarvi meglio nelle ricerche Google che li riguardano. E' importante tenere sempre aggiornati gli orari, segnalando l'eventuale chiusura in corrispondenza di feste nazionali o di periodi di vacanza.

Creare il catalogo prodotti

Una sezione molto importante nella scheda è quella dei prodotti. Per ogni prodotto, potrete inserire un nome, una foto, una descrizione, un prezzo (facoltativo) e un link alla pagina sul sito aziendale. I prodotti possono essere catalogati in categorie, e vengono mostrati nei risultati di ricerca su Google. Mantenere sempre aggiornato il proprio catalogo prodotti è una buona pratica, in modo che i visitatori abbiano un'idea immediata della vostra area di attività.

Rispondere alle recensioni

Una attività da seguire con grande attenzione è la gestione delle recensioni. Gli utenti Google possono lasciare una recensione sulla vostra attività, con un voto e un commento. E' buona norma rispondere sempre alle recensioni ricevute, sia che si tratti di recensioni positive sia che si tratti di recensioni negative. Può capitare che i clienti lascino commenti poco incoraggianti o addirittura ingiusti, probabilmente spinti dalla frustrazione del momento. Ricordate di essere sempre obiettivi nelle vostre risposte, e di non lasciarvi travolgere dai sentimenti. Le vostre repliche saranno visibili pubblicamente, quindi sfruttatele a dovere per offrire una soluzione costruttiva. Chi le leggerà ne resterà colpito. Prima di rispondere a recensioni negative, dormiteci su almeno una notte: la vostra risposta risulterà più matura e ponderata.

Scrivere post con frequenza

Uno strumento utilissimo delle schede Google My Business è quello dei post. In questa sezione, avete la possibilità di pubblicare aggiornamenti sulla vostra attività, pubblicare offerte promozionali, creare eventi. Oppure di mantenere un blog di curiosità, proprio come questo. Google raccomanda di pubblicare post con una cadenza almeno settimanale, in modo da incuriosire gli utenti e incentivarli a visitare spesso la vostra scheda. Ricordate di aggiungere foto o video ai post per renderli più accattivanti, e di inserire eventuali bottoni con link di approfondimento.

Conclusioni

Le schede Google My Business sono strumenti importantissimi per la presenza online. Tutte le informazioni inserite (dati di contatto, prodotti, servizi, post) vengono mostrate nei risultati local (sulle Google Maps) e rappresentano quindi uno dei fattori di successo online di un'impresa. In questo post vi abbiamo fornito una serie di consigli che potrebbero aiutare la vostra scheda a comparire nelle prime posizioni. Alcune di questi (come la pubblicazione settimanale di aggiornamenti) sono difficili da mantenere, ma sul lungo periodo pagano. Se all'inizio non vedete i risultati, non scoraggiatevi: continuate a pubblicare, il successo arriverà.